A proposito di...

Perchè è necessaria una Giornata europea della Dieta Mediterranea

 

 

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale e uno stile di vita ispirato alle abitudini dei paesi europei del bacino del Mar Mediterraneo, basata su alcuni ingredienti fondamentali come frutta e verdura, cereali integrali, olio di oliva, vino in moderazione; ma anche sempre in maniera moderata pesce (prevalentemente azzurro), carni bianche, latticini e uova.

La dieta mediterranea prevede un’alimentazione sana ed equilibrata dal punto di vista nutrizionale, in grado di ridurre l’incidenza di malattie cardiovascolari, tumori, diabete e disturbi alimentari, nonché di rallentare il declino cognitivo tipico dell’invecchiamento. Evidenze scientifiche che saranno esposte tra poco dagli illustri relatori presenti, mostreranno come la maggiore aderenza alla Dieta Mediterranea è associata in modo significativo ad una riduzione della mortalità generale, mortalità cardiovascolare, incidenza e mortalità del cancro, ed incidenza sia del morbo di Parkinson che del morbo di Alzheimer.

Ma, come suggerisce l’etimologia greca della parola “dieta” che significa “modo di vivere”, il concetto di dieta mediterranea va oltre l’alimentazione, identificando un vero e proprio stile di vita, che comprende pratiche e tradizioni sociali, culturali, agricole.

Quindi, la Dieta Mediterranea, schematizzata utilizzando la ben nota piramide alimentare, rappresenta una strategia di prevenzione primaria e secondaria delle principali malattie croniche e un modello di dieta salubre sostenibile

Un modus vivendi capace – attraverso il “mangiare insieme” – di rafforzare il senso di appartenenza e di condivisione tra i popoli mediterranei. E ancora, un regime sostenibile non solo per la salute ma anche per l’ambiente, grazie all’utilizzo di risorse naturali e alle basse emissioni di gas serra, in quanto fondato prevalentemente su alimenti di origine vegetale; e grazie al rispetto della stagionalità dei prodotti, delle tradizioni locali e della biodiversità.

Un tesoro di straordinaria ricchezza che l´Unesco nel 2010 ha inserito tra i Patrimoni dell´umanità, di cui ciascuno di noi deve farsi custode e tramandatore di fronte ad una società globalizzata le cui abitudini, come certificato dalla FAO, stanno allontanando dalle tavole dei paesi che si affacciano sul mare nostrum alimenti e proporzioni che hanno garantito nel tempo non solo un sano sviluppo, ma anche il rispetto dell’ambiente e dei mercati “locali”. Si aggiunga a ciò la crisi economica che rende oggi molti prodotti della Dieta mediterranea poco accessibili alle fasce sociali meno abbienti.

In piena crisi dell’agri-business e in coincidenza di una forte richiesta di tipicità da parte del turismo mondiale, che ancora oggi è da considerare la più grande industria, un veicolo aureo come quello della Dieta Mediterranea sul quale far viaggiare storia, benessere, bellezza, convivialità e salute può diventare un magnifico, quasi esemplare, vettore di sviluppo dei paesi del “Sud Europa”

Oggi più che mai, nella crisi della globalizzazione e in piena emergenza obesità, occorre parlare con l’antico linguaggio della natura: “Fa che il tuo cibo sia la tua medicina, e che la tua medicina sia il tuo cibo”, così Ippocrate sosteneva la semplicità del benessere già nella notte dei tempi. Sorriso, movimento e alimenti giusti. Ecco gli ingredienti del modello mediterraneo.

Sono certo che mediante questa iniziativa e il sostegno di ciascuno di voi potremo fornire il nostro doveroso contributo al fine di aumentare la consapevolezza dei cittadini europei e delle istituzioni rispetto a questo tema.

Per queste ragioni ho accettato con piacere l’idea di organizzare un momento di confronto e di dibattito sul tema della dieta mediterranea.

 Ringrazio il collega Paolo De Castro per aver condiviso questa iniziativa e tutti gli autorevoli relatori istituzionali e scientifici che hanno offerto il loro prezioso contributo nel richiedere l’istituzione di una Giornata europea della Dieta Mediterranea.

 

CLICCA QUI PER VEDERE IL COMPLETO REALIZZATO DALL’ANSA


CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO COMPLETO DELLA TAVOLA ROTONDA  

 

RASSEGNA STAMPA DELL’EVENTO:

ANSA – Dieta Med: una ‘giornata europea’ può allungare la vita

EURONEWS – Europarlamento promuove istituzione della Giornata Ue della Dieta Mediterranea

AGENZIA INTERNAZIONALE STAMPA ESTERO – LA DIETA MEDITERRANEA PROTAGONISTA AL PARLAMENTO EUROPEO

ALANEWS – Dieta mediterranea, Patriciello: “E’ stile di vita”

TELEREGIONE MOLISE – Dieta mediterranea, convegno a Bruxelles: Molise e neuromed protagonisti

NEWSDELLAVALLE – Il ruolo dell’Europa per il futuro della Dieta Mediterranea. Nel Parlamento europeo meeting di ricercatori internazionali

NOTIZIE MOLISE – Il ruolo dell’Europa per il futuro della Dieta Mediterranea, a Bruxelles meeting di ricercatori internazionali

IL DENARO – Dieta Mediterranea a rischio: l’allarme di scienziati e imprenditori

IL FATTO DI CALABRIA – Dieta Med: una “giornata europea” può allungare la vita

 

Commenta questo articolo