LA MIA IDEA DI EUROPA

Rispetto del principio di democrazia

La Lega e i suoi membri basano il loro progetto politico sulla conformità con i principi democratici e con la carta dei diritti fondamentali, rifiutando pertanto qualsiasi affiliazione nel passato o nel presente, nonché qualsiasi connessione o simpatia per qualsiasi progetto autoritario o totalitario.

Sovranità

La Lega ritiene che la sovranità degli Stati e dei popoli, appoggiandosi alla collaborazione fra le nazioni, sia una soluzione. Rifiuta pertanto qualsiasi politica volta a creare un Super-Stato o qualsiasi modello sovranazionale. L’opposizione a qualsiasi trasferimento della sovranità nazionale a organi sovranazionali e / o istituzioni europee è uno dei principi fondamentali che uniscono i membri del partito.

Identità

I Deputati europei della Lega imperniano la loro alleanza politica sulla conservazione dell’identità dei popoli e delle nazioni d’Europa, in conformità con le caratteristiche specifiche di ogni popolo. Il diritto di controllare e regolare l’immigrazione è conseguentemente un principio fondamentale condiviso dai membri della Lega

Specificità

I membri della Lega riconoscono che ognuno ha il diritto di difendere i propri modelli economici, sociali, culturali e territoriali specifici e unici in Europa. Il partito intende tutelare la diversità dei progetti politici dei propri membri.

Libertà

I membri della Lega basano il loro movimento politico sulla difesa delle libertà individuali, ponendo l’accento sull’importanza particolare di proteggere la libertà d’espressione, considerando che attualmente la libertà digitale è sempre più minacciata.

La cultura come base dell’azione politica

La Lega ritiene che la cultura sia l’essenza stessa di qualsiasi azione politica e che solo una pedagogia sia culturale sia scientifica possa consentire lo sviluppo di una coscienza politica nel cittadini.

Frontiere

E’ necessaria una migliore protezione delle frontiere esterne dell’Unione Europea. Ogni nazione ha il diritto di proteggere, controllare e monitorare le proprie frontiere. L’Unione europea dovrebbe fare di più per rimpatriare efficacemente gli immigrati clandestini e criminali nei loro paesi d’origine.